domenica 13 novembre 2011

Tutti fermi, tutti zitti, governa lo Spread!

Marco Cedolin

Perfino gli ottimisti che pensavano si fosse toccato il fondo nel corso dell'ultimo decennio, caratterizzato dal sempre più palese asservimento del bestiario politico ai grandi poteri finanziari di Bruxelles e dal disastro dell'euro, hanno dovuto ricredersi nel corso dell'ultima settimana.
Il golpe della BCE ha fatto piazza pulita a velocità supersonica non solo del caramogio di Arcore politicamente defunto da tempo, ma anche di tutte le favole ispirate alla costituzione e alla democrazia che albergavano nell'immaginario degli italiani fin dai tempi delle scuole elementari.
Napolitano ha gestito il colpo di stato per conto terzi con consumata destrezza, meritandosi il plauso del padrone. I camerieri della politica, affiancati dalla pletora di pennivendoli d'accatto ed opinionisti radical chic hanno certificato la scarsa opportunità d'interpellare i cittadini in merito al loro futuro, dal momento che il "popolo bue" mai capirebbe i termini del problema e il suo intervento potrebbe turbare profondamente i mercati.
Nel corso di sole 48 ore (meno di un battito di ciglia riguardo a questioni di questo peso) l'usuraio di Goldman Sachs Mario Monti è stato prima nominato senatore a vita dal Presidente della Repubblica che non c'è più (e forse non c'è mai stata), per meriti immaginari che non hanno nessuna ragione di essere.
Poi proditoriamente investito dell'autorità di presiedere un governo illegittimo che non risponderà agli interessi nazionali, bensì esclusivamente alle direttive di Bruxelles e ai dettami dei mercati.
Infine coinvolto in un toto ministri all'interno del quale cadaveri politici di ogni risma e colore sgomitano e sbavano per ritagliarsi un posto al sole al servizio degli occupanti.
Il tutto rigorosamente prima che il cielo inizi a biancicare e sorga l'alba del lunedì, quando i mercati e lo spread pretenderanno che il lavoro sia stato portato a termine con cura certosina e l'Italia sia ridotta ad uno schermo TV da gestire con il telecomando.......


A beneficio di tutti coloro (temo la maggior parte degli italiani) che non hanno pienamente preso coscienza dell'accaduto, domani l'Italia si risveglierà sotto forma di un paese occupato, deprivato di qualsiasi sovranità residua, con annessi diritti democartici e costituzionali. In parole povere una sorta di dittatura imposta dall'estero (sempre che la grande finanza internazionale possa considerasi uno stato) con lo scopo precipuo di spolpare quello che resta dell'Italia e degli italiani.
Grande parte di loro, compresi i genialoidi che in queste ore non hanno trovato di meglio che festeggiare l'occupazione perchè l'alluvione insieme alle nostre case ha portato via anche il "cadavere" di Berlusconi, lo capiranno con tutta probabilità nel corso delle prossime settimane. Quando perderanno il posto di lavoro, quando verranno travolti dal profluvio di nuove tasse, quando le privatizzazioni li priveranno dei servizi ai quali erano abituati, quando la macchina resterà in garage perchè la benzina costa troppo, quando casa loro se la prenderà Equitalia, quando negli ospedali le liste d'attesa diventeranno l'ultimo dei problemi, quando.....

Personalmente è forte l'amarezza nel constatare come ormai si sia valicato anche l'ultimo limite della decenza, palesando l'evidenza che per governare le sorti progressive del nostro futuro, i mercati e lo Spread ormai possono fare a meno di ottenere il sostegno dei cittadini.
Anche il divertimento di scrivere assume un peso greve, nella veste di prigioniero politico di un paese occupato, con la consapevolezza che con tutta probabilità a breve un governo illegittimo t'impedirà di farlo, perchè le tue idee sovversive potrebbero nuocere ai mercati.

Viva Mario Monti, viva lo Spread, viva i mercati, viva il regime, ma guai a chiamarlo così, si chiama democrazia.

22 commenti:

marco ha detto...

Nei sogni non si reagisce . Sogni belli e incubi si subiscono e basta . Poi , di giorno , fa freddo , la gente e' strana , egoista .....meglio tornare a dormire . Il giorno potrebbe diventare desiderabile....se qualcuno preparasse un contesto adatto . Qualcuno...chi ? E se fosse sempre toccato a noi ? Dal giorno che siamo nati ?

alessandro.sal ha detto...

Carissimo Marco, dirti “bentornato” in una situazione drammatica come questa mi sembra eccessivo.
Diciamo che mi mancava parecchio la tua “voce”…dopo questa breve premessa, andiamo al sodo.
Nulla di nuovo sotto il sole; anzi, forse qualcosa di nuovo c’e’.
Il Vero Potere ha gettato la maschera, mostrando ancora, semmai ce ne fosse bisogno, quanto sia ormai pateticamente corta e logora quella coperta che ci ostiniamo ancora a chiamare “democrazia occidentale”, e che pretendiamo pure di esportare a suon di bombe.
Nel giro di 48 ore un personaggio dal passato (e presente) a dir poco torbidi e’ entrato in Senato senza approvazione popolare, ed ha coerentemente completato la sua ascesa fulminante approdando alla presidenza del consiglio (volutamente minuscolo) senza nepure aver bisogno di un'elezione farsa.
Incredibile come e’ facile la vita per qualcuno, e quanto e’ invece terribilmente difficile per tantissimi altri…..
A proposito…al posto di “democrazia occidentale”, preferite “bankrazia” o “spreadcrazia”?
Votate numerosi……
Cordialmente,
Alessandro Salustri

Kamala ha detto...

eh sì...è il progetto di globalizzazione mondiale, il dominio della finanza sulla politica.
E gli indignati dove sono?
Possiamo chiamarla anche questa una rivoluzione colorata? in un certo senso io credo di sì...

Matteo ha detto...

Caro Cedolin come la chiami occupazione dei mass-media???Come la Chiami borbandamento di sms e e-mail senza consenso??? Come la chiami uno che offende a destra e manca?? Rispondi
Ps Vedo che ha risposto un certo direttore che ha messo uno gnudo in una spiaggia naturista.Che scandalo.

Maurizio ha detto...

Ciao Marco,

più che al golpe siamo al 3 gennaio: il golpe è iniziato con la legge porcata di calderoli e ora assistiamo al perfezionamento ed al consolidamento del regime.
Per quanto possa considerare Berlusconi una sciagura, se penso alle bande di coglioni che festeggiavano in piazza la sua eutanasia politica (ma l’uomo potrebbe ancora riservare sorprese), acclamando l’arrivo del boia-terminator dei complottisti pluto-finanziario-massoni, mi viene da pensare che l’unica via d’uscita, potendo, sia la fuga da questo letamaio di paese infestato di utili idioti.
E ora prepariamoci alla disobbedienza civile che, siccome sarà sicuramente minoritaria, sarà per chi la attuerà fonte di ulteriori sciagure.

Maurizio

Luka78 ha detto...

@ Matteo:

Matteo, Matteo, vorrei anche io risponderti in attesa che lo faccia Marco ( sempre se abbia voglia di farlo, dato che potrebbe essere una perdita di tempo ).

Fai il superficiale per provocare, oppure lo sei di natura?

Quindi va bene Monti, ed emissari vari di entità sovrannazionali, giusto perchè Berlusconi "occupava" le tivvù? Quindi va bane la distruzione della Nazione a finchè le tivvù saranno libere?
Ti rendi conto di ciò che hai scritto?

Vedo che nella tua superficialità, hai aperto l'account blogger proprio in questo mese...
Qual è l'altro con che usi per far finta che le cazzate che dici sono condivise dagli altri?

Matteo ha detto...

Non ho per niente provocato ma mi sembra esagerato parlare di Regime dell'Europa.Quello che c'è stato in Italia cosa è stato? Ricordiamo che la campagna politica di Berlusconi era sull'offesa dell'avversario in più ci ha probandato di sms, libri vari dove perfino è merito suo delle medaglie olimpiche e dove ha messo in mezzo la squadra che tifo il Milan.Non dimentichiamo la cacciata di Biagi,Santoro,Lutazzi (un comico), l'occupazione del Tg1 i vari quotidiani del potere e i tg della sua azienda tutti servili.Altro che Regime Europeo.Cosa ha fatto Berlusconi di tanto decente? Contratti con i dittatori?

Matteo ha detto...

Visto che io dico cazzate andiamo a vedere di chi è in mano la Rai.I vari direttori, tanto per la cronaca.Io ho studiato storia e non c'è tanta differenza tra il berlusconismo e il Fascismo.Solo che il Fascismo non aveva l'Europa che bloccava, non c'era l'Unione Europea.Non dico W Monti.Monti ora lavorerà per le riforme.Ma come tutti i presidenti anche lui sarà criticato se farà male.Come lo è stato Berlusconi.Solo che con Berlusconi c'erano i soliti scagnozzi pagati che attaccavano i manifestanti con nomignoli come "talebani" "terroristi" "coglioni" ecc. Non c'era libertà di criticare.Quindi a casa mia questo è il Regime.Ognuno può avere la sua opinione

Bastian Contrario ha detto...

Complimenti all'autore, ottimo post.
@Matteo
Fai bene a battere il tasto sul "regime" berlusconiano, ma sei troppo ottimista pensando che via lui i problemi si risolveranno: Monti è tutto, tranne che il salvatore della patria.
E' un tecnocrate che risponde a "entità" che non hanno nulla a che vedere con tutti noi.
Per quanto riguarda l'accostamento tra fascismo e berlusconismo, lo ritengo estremamente azzardato e semplificatore.
Infine, dire che "i media sono in mano a" è un grande alibi: i media sono in mano a chi guarda e/o legge; dato che nessuno ti costringe a farlo, l'informazione è in mano tua.

marco cedolin ha detto...

Gentile Matteo,
ognuno può avere la sua opinione,ci mancherebbe altro, e mi fa piacere che ciascuno la esterni come meglio crede, qualora (come nel tuo caso) non offenda gli altri e sia portata con educazione.
Mi preme però mettere in evidenza come nell'articolo in questione non fosse mia intenzione disquisire di Berlusconi, tema che nel blog guardando l'archivio noterai che ho trattato almeno in un centinaio di articoli. Nè tanto meno difendere un personaggio di fatto indifendibile in virtù della sua pochezza, più che di un discutibile dominio televisivo sul quale ci sarebbe molto da discutere.

Il regime finanziario occupante (europeo o non europeo poco importa) diventerà presto qualcosa di tangibile e vedrai che presto ne prenderai coscienza anche tu e capirai perchè l'ho etichettato in maniera così dura.
Che la dittatura dell'euro abbia sostituito Berlusconi, così come avrebbe potuto sostituire Prodi è un fattore del tutto ininfluente sulle dinamiche del paese.
Il fascismo era quello di Mussolini,il comunismo russo quello di stalin,il berlusconismo quello del caramogio di Arcore, la dittatura finanziaria quella della BCE, del Bilderberg, di Goldman Sachs e via discorrendo. si tratta di cose profondamente diverse fra loro che non possono essere assimilate o paragonate, anche perchè viaggiano in epoche profondamente diverse sul piano inclinato della storia.
Oggi il problema è quello che abbiamo dvanti e prima impareremo a leggerlo correttamente, meglio sarà per tutti.

Matteo ha detto...

Scusami Marco ma tu consideri l'EURO una dittatura??? Ma non pensi ora se avessimo la Lira???La nostra era una moneta debole di per se non aveva commercio.Te la prendi tanto per l'EURO, ma la vera colpa sono dei Commercianti e del Governo di turno che non hanno controllato i prezzi.Berlusconi se le presa con l'EURo per il tasso che secondo lui è stato deciso dalla Sinistra.Tutto falso!!!Il tasso è stato deciso dalla BCE in base alla valuta della moneta e il nostro è 1936,27 del vecchio conio.Ovvero circa 2000 Lire.Ma tutti hanno considerato l'EURo del valore di 1000 Lire.Invece non è così.Se in questo periodo avevamo le Lire eravamo nel terzo mondo.Ci toccava andare in giro con i portafogli pieni perchè avremo avuto una moneta debolissima che a questo punto aveva il valore della Lira Turca.Cosa dovrebbero dire gli Americani per il Dollaro? Se non avevamo l'Euro non potevamo confrontarci con le monete forti come Dollaro e Yen.Quello di entrare in Europa è stata la più grande salvezza dell'Italia.Altro che Dittatura.Il regime l'abbiamo appena sconfitto.Un Regime Nascosto perchè grazie all'Europa Berlusconi è stato bloccato.Ma se non fossimo andati in Europa saremo tornati al Fascismo.Ma ora i suoi scagnozzi sputtano contro anche i Liberali come Monti quando poco tempo fa lo applaudivano!!!!Io non sto dicendo W Monti.Ma festeggio la Liberazione dall'antipolitica populistica del Cavaliere.Parlerò come la Sinistra??? Bene i Berlusconiani come parlavano???Visto che si credono tanto intelligenti???La parodia dei Mangiamorte di Voldemort!!!La Santanchè infatti sembrava Bellatrix!!!!

marco cedolin ha detto...

Matteo, senza alcuna vis polemica, le tue parole rappresentano la migliore dimostrazione di quanto elevata sia l'efficacia della propaganda dei media mainstream e della pletora di guitti da salotto che le fanno da contorno.

Maurizio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Maurizio ha detto...

Caro Matteo,

non ti è mai venuto il dubbio che adottare una moneta forte, per un paese che viveva di esportazioni come l’Italia, sia stata una sciagura? Per una paese esportatore una moneta forte in realtà è una moneta debole, perché sega le gambe al sistema produttivo dove si crea il valore aggiunto.

Ai miei tempi, quando nelle università dove si studiava economia c'erano ancora dei docenti seri, se ad un esame di economia monetaria od internazionale avessi provato a sostenere che due paesi con moneta diversa e tassi d'inflazione e d'interesse nonché debito pubblico e bilancia dei pagamenti disomogenei avrebbero potuto mantenere la parità del cambio nel tempo, ti prendevi un calcio nel culo e finivi fuori dalla finestra...

Invece cosa hanno fatto i tecnocrati cialtroni e prezzolati (nonché professori per meriti politici) come Prodi? Hanno preso paesi che non ci azzeccavano niente l'uno con l'altro e gli hanno dato addirittura una moneta unica! E senza nemmeno fare la sola cosa che avrebbe potuto dare un senso all’operazione, ossia conglomerare tutti i debiti pubblici pregressi dei paesi dell’Euro e metterli sotto la sovranità della BCE, visto che ora è questa ad avere la sovranità sulla moneta (peraltro senza avere uno stato vero alle spalle, per cui l’Euro è una moneta senza stato, e quindi è già comunque una truffa dare sovranità ad una banca sulla moneta fuori dal controllo di uno stato).

Sulla tua affermazione “Se in questo periodo avevamo le Lire eravamo nel terzo mondo”, ti ricordo che la storia non si fa con i se e con i ma, ma analizzando i fatti (a meno che non vuoi iscriverti al club di quelli che, citando Benedetto Croce, vorrebbero mettere le brache al mondo), e i fatti dicono che, da quando è stato introdotto l’euro, l’economia italiana è andata a ramengo, e non per colpa dei soliti commercianti speculatori e le altre facezie che hai avuto il coraggio di dire: e darti dell’ingenuo superficiale per quello che hai scritto, ti garantisco, è farti un grosso favore.

Chiunque non fosse del tutto ignorante in economia od intellettualmente disonesto per tornaconto personale sapeva fin dall’inizio che l’Euro era una truffa (innanzi tutto un furto di sovranità) nonché una cazzata dal punto di vista tecnico, e che avrebbe finito per distruggerci in combinazione con il regime del libero mercato a livello internazionale.
Tranne alcune voci isolate, che non hanno avuto nessun riscontro nei mezzi di comunicazione di massa, dal mondo accademico non si è levata nessuna voce di denuncia di quanto stava accadendo, a testimonianza della generale decadenza ed asservimento degli intellettuali, per cui se ti ritrovi nella parte dell’utile idiota che difende l’Euro in fondo non è nemmeno tutta colpa tua.

marco ha detto...

Per Matteo :
quello che le sfugge e' la proporzione tra il potere Berlusconiano e quello di chi sta dietro l'Euro .
Il secondo e' enormemente maggiore e enormemente piu'cattivo .
Ma parlare solo di quei due.....senza menzionare l'assenza dal litigio di quella parte d'Italia che ha valori portatori di vita , dimostra una tragica mancanza di visione e di rispetto per se .

Matteo ha detto...

Marco Cedolin scusami ancora ma hai provato a vedere il TG1? Hai provato a vedere Porta a Porta? Hai Provato a vedere Radio Londra??? Poi rispondermi.Quei gatti da salotto come dici te sono stati anche cacciati e davano la parola alla gente!!!Ti pare giusto che un Presidente del Consiglio telefoni a trasmissioni Rai e addirittura private non della sua azienda a dire "Siete un porcaio dell'informazione?". Almeno i Hatti da Salotto hanno raccontato la situazione del nostro paese del regime Berlusconiano.Togliere ai pubblici dare tutto ai privati !!!!Ti ricordo che il Regime appena caduto voleva far chiudere anche Report!!! E una Gatta da Salotto anche la Gabbanelli? Vediamo se rispondi.I discorsi che fai te sono da Italiotta lo stesso che diceva che la crisi è solo un invenzione della Sinistra.

Matteo ha detto...

Assurdo considerare l'Euro più pericoloso di Berlusca.Ma siamo fuori di testa?? Vorrei vedere se fossimo con la Lira al giorno d'oggi!!!

marco ha detto...

Va bene , aveva ragione Cedolin ....lei non e' maturo per una discussione seria . Chiedo scusa .

Matteo ha detto...

Semmai sei tu Marco che non sei disponibile a una discussione serie.L'Euro una dittatura!!!!Ma per favore non mi pare che gli americani considerano una dittatura il Dollaro.I Mass-Media vorrei ricordare erano tutti controllati dal Governo!!!Ricordatevi la censura al Referendum.Nessuna informazione.Senza dimenticare la "Legge Bavaglio".Tutti discorsi da salotto di gatti vero?

marco cedolin ha detto...

Gentile Matteo,
tutti i temi che hai sollevato tu li ho affrontati a suo tempo sulle pagine di questo blog, esprimendo il mio pensiero con frasi di senso compiuto che ovviamente possono essere o meno condivisibili.
Quando hai tempo e voglia puoi spulciare nell'archivio per prendere coscienza del mio punto di vista su Berlusconi, sul regime della TV,su Report di Milena Gabanelli e via discorrendo.
Non ho mai lontanamente affermato che la crisi sia una creazione della sinistra, oltretutto personalmente non ritengo che la sinistra sia in grado di creare qualcosa che prescinda dal parlottarsi addosso.

Alex ha detto...

Pubblichi articoli intelligenti che coinvolgono direttamente i cittadini stufi di essere presi in giro da questo teatrino burocratico.
Ti seguirò nel tuo blog e se hai voglia e tempo di darci un'occhiata, anche io cerco di trattare qualcosa di simile nel mio:

http://figlidinoi.blogspot.it/

A presto

marco cedolin ha detto...

Ti ringrazio Alex, mi sono iscritto fra i sostenitori del tuo blog, così ti seguirò anche io ;-)