mercoledì 11 ottobre 2017

Il Mose è una porcata, se ne sono accorti anche loro

Marco Cedolin

Quando nel 2008 andava in stampa Grandi Opere, con un intero capitolo dedicato alla truffa del Mose, tutti i media mainstream nessuno escluso, cantavano in coro le lodi della nuova opera, magnificandone le proprietà taumaturgiche, pronti a giurare che il "mostro" in costruzione avrebbe salvato la città di Venezia ed altrettanto pronti nel bollare come antimoderna e demagogica qualsiasi critica venisse portata nei confronti del progetto.
Oggi, a nove anni di distanza, La Stampa di Torino pubblica un articolo "Venezia e il suo Mose, storia di un fallimento", nel quale racconta esattamente le stesse cose che a suo tempo ventilai in Grandi Opere, declinandole ovviamente al presente e non al futuro (come feci io) ed aggiornandole con il rendiconto di una serie di disastri ancora peggiori di quanto la Cassandra che alligna in me fosse stata in grado di vaticinare a suo tempo....

lunedì 25 settembre 2017

Al lupo, al lupo!

Marco Cedolin

Non esiste Paese in Europa (tranne l'Italia dove non si vota da un'eternità e c'è il M5S) dove non sia artefice di un successo strepitoso un qualche movimento identitario, antieuropeista e refrattario alla politica di globalizzazione mondialista tanto cara all'elite dominante.
Anche la Germania in questo senso non fa eccezione e Afd si ritrova ad essere il terzo partito tedesco, alle spalle di una Merkel sempre più impopolare e di un Schulz ormai in caduta libera.
Non sicuramente una rivoluzione, ma un segnale forte come altri se ne sono visti un pò in tutta Europa, di una crescente insofferenza di sempre più ampi strati della popolazione nei confronti della società globalizzata nel segno del politicamente corretto e di una classe politica composta da burattini asserviti a Bruxelles, alla BCE ed ai poteri trasnazionali che arrivano da oltre Oceano...

venerdì 22 settembre 2017

Quando non esiste vaccino

Marco Cedolin

Diciamocela tutta, da un governo disposto ad imporre coercitivamente nonostante le proteste, l'inoculazione di dieci vaccini nel corpicino di un bimbo di 6 mesi, ci si aspetterebbe come minimo un'attenzione maniacale a 360 gradi per la salute dei cittadini. Invece al contrario laddove finisce la parola vaccino, con tutto il suo corollario di giri di affari miliardari nelle mani delle case farmaceutiche, sembra finire assai miseramente anche l'interesse del Ministero della Sanità per la salute degli italiani.
In Veneto in modo particolare, ma anche in Piemonte, Lombardia e Toscana, le falde acquifere di zone vastissime sono pesantemente inquinate dai Pfas, sostanze chimiche usate per l'impermeabilizzazione, la cui presenza nel sangue dei ragazzini di 14 anni raggiunge livelli preoccupanti, nonostante il Ministero di cui sopra, impegnato con il morbillo e la scarlattina non si sia mai preoccupato d'individuare una soglia di pericolo per la concentrazione nel sangue di questi veleni....

martedì 19 settembre 2017

La globalizzazione ha fallito: se ne stanno rendendo conto tutti

Marco Cedolin

Tutti quanti in coro, politici, economisti, banchieri ed esperti di ogni risma e colore, hanno cantato per anni la bellezza del processo di globalizzazione mondialista, vantandone le improbabili virtù taumaturgiche e millantando un futuro migliore, senza più confini e diseguaglianze, nel quale l'uomo nuovo avrebbe potuto vivere serenamente, sgravato da tutto il peso dei retaggi del passato.
Hanno continuato a cantare mentre l’opinione pubblica, abbandonati i sogni con cui si era tentato di vestire l’immaginario collettivo, iniziava a prendere coscienza di una realtà fatta di guerra fra poveri, di lavoro precario, di accentramento della ricchezza, di atomizzazione dell’individuo, di perdita dell’identità....

venerdì 8 settembre 2017

Carabinieri stupratori

Marco Cedolin

Non sono mai stato un grande fan delle forze dell'ordine, così come gli articoli presenti in questo blog stanno a confermare. Forse perché nella mia vita ho preso troppe manganellate e respirato troppi lacrimogeni o perché mi tornano spesso alla mente le parole di mio zio (poliziotto) che mi raccontava l'atmosfera buia ed inquietante dei commissariati, dove troppo spesso legge e malaffare finiscono per trovare strade tortuose attraverso le quali andare a braccetto.
Ciò nonostante di fronte alla notizia dei due carabinieri denunciati a Firenze per stupro nei confronti di due studentesse americane sono restato perplesso e per quanti sforzi faccia non mi riesce davvero di trovare la vicenda verosimile....

giovedì 7 settembre 2017

Bimba morta di malaria: le spiegazioni non convincono

Marco Cedolin

Di fronte al tragico caso della bimba di Trento morta di malaria, senza mai essersi recata in Africa o in un altro luogo dove la malattia fosse endemica, continua a regnare grande confusione. Il Ministero della Salute, in questi giorni con il fiato corto per lo sforzo ciclopico di trasporre sul campo la marea di vaccini destinati ai bambini italiani, sembra avere accolto questa nuova "tegola"con grande fastidio, a maggior ragione dal momento che da più parti orde di razzisti, populisti e complottisti iniziano ad insinuare che l'immigrazione selvaggia abbia (fra le altre malattie) riportato in Italia anche la malaria, nel nostro Paese debellata definitivamente almeno dagli anni 70....

mercoledì 6 settembre 2017

Un mondo di plastica

Marco Cedolin

La notizia è di quelle da far rizzare i capelli in testa anche a chi più non ce li ha e poco importa il fatto che Repubblica (primo quotidiano in Italia a metterla in risalto) la banalizzi attraverso un ridicolo vademecum che tenta maldestramente di trasferire sulle spalle del cittadino quelle che sono le pesanti responsabilità della macchina del progresso.
Secondo una ricerca condotta da Orb Media (organizzazione no profit di Washington) in collaborazione con i ricercatori dell’Università statale di New York e dell’Università del Minnesota, in tutta l'acqua che beviamo, a prescindere dal fatto che si viva a Roma, a New York o in Patagonia e che la si beva in bottiglia o dal rubinetto di casa, esistono fibre di microplastica che entrano nel nostro organismo....

martedì 5 settembre 2017

La Lorenzin sull'orlo di una crisi di nervi

Marco Cedolin

Mentre una bimba di 4 anni muore a Trento per un caso di malaria cerebrale, forse contagiata durante un precedente ricovero nello stesso ospedale nel quale erano ricoverati due bambini che avevano contratto la malaria in Africa,o più probabilmente a causa del fatto che la malaria stia tornando ad imperversare nella laguna veneta dove la piccola era stata in vacanza, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin sembra iniziare ad incontrare sul campo tutte quelle difficoltà che il suo decreto ha evitato a livello politico attraverso l'imposizione della fiducia.
La Regione Veneto ha infatti emesso un decreto che proroga fino all'anno scolastico 2019/2020 la presentazione dei documenti che attestano l’avvenuta esecuzione dei vaccini o la volontà di farli per chi vuole iscrivere i bambini da 0 a 6 anni agli asili e al nido....

giovedì 31 agosto 2017

A rischio due posti di lavoro su tre nella grande distribuzione

Marco Cedolin

Ci eravamo già occupati in passato del terribile impatto che il progresso tecnologico ha, e soprattutto potrebbe avere in prospettiva, sull'occupazione, dal momento che le "macchine" potrebbero sostituire in un prossimo futuro (in alcuni casi lo hanno già fatto) larga parte dei lavoratori.
Come scrivevamo uno dei settori maggiormente a rischio, e oltrettutto quello che negli ultimi decenni ha forse raccolto il maggior numero di nuovi occupati, sembra essere quello della grande distribuzione.....

mercoledì 30 agosto 2017

Reddito di esclusione

Marco Cedolin

Il governo ha annunciato ieri pomposamente la creazione del reddito di inclusione, un nuovo strumento che partirà a gennaio con lo scopo di combattere la povertà delle famiglie, problema di una gravità assoluta (aggiungiamo noi) che coinvolge in Italia almeno 5 milioni di persone.
Per chiarire le cose non si tratta del reddito di cittadinanza, che ormai esiste in tutti i paesi civili, tranne Italia e Grecia, ma di un pasticcio all'italiana costruito sulla falsariga degli 80 euro di Matteo Renzi ed in grado di far rimpiangere perfino la social card destinata ai pensionati da Berlusconi nel 2008, che proprio i "signori" che seggono al governo oggi e la stampa mainstream al loro servizio irridevano con sufficienza....

martedì 29 agosto 2017

Un affare da 35 miliardi

Marco Cedolin

In un articolo comparso sul Guardian, dove probabilmente a causa del Brexit non c'è Saviano a smontare le dieci bufale sui migranti, si apprende dalle parole del capo dell'Organizzazione internazionale per la migrazione William Lacy Swing, come il business della tratta di esseri umani nel Mediterraneo, messo in piedi e gestito dagli scafisti illegali e legali, con il beneplacito di tanta politica, abbia raggiunto un giro di affari di 35 miliardi di dollari l'anno....

lunedì 28 agosto 2017

Cos'è la fiducia dei consumatori?

Marco Cedolin

Sono molte le creature mitologiche che popolano i voli pindarici dell'Istat e puntualmente trovano albergo presso il megafono istituzionale dei media mainstream, ma se dovessimo sceglierne una, più insulsa e priva di qualsivoglia significato, questa sarebbe senza dubbio la fiducia dei consumatori....

venerdì 25 agosto 2017

Predatori e prede

Marco Cedolin

Quanto sta accadendo in Brasile, dove il presidente Michel Temer ha abolito la National Reserve of Copper and Associates, aprendo di fatto la strada alle trivellazioni in un’area ricca di minerali e metalli preziosi che si estende per oltre 46mila chilometri quadrati, a cavallo degli Stati settentrionali di Amapa e Para, si prospetta come una delle più grandi devastazioni della storia, sia a livello ambientale che a danno delle comunità indigene che vivono nel territorio....

giovedì 24 agosto 2017

Prima le navi da crociera

Marco Cedolin

Potrebbe sembrare una barzelletta  (magari di quelle che non fanno ridere) ed invece si tratta della cruda e secca realtà. A Palermo alcuni quartieri della città sono rimasti senza acqua, perché la municipalizzata che gestisce i rubinetti dei palermitani ha deciso di privilegiare il rifornimento delle navi da crociera in transito nel porto, anziché le famiglie che pagano le bollette...

mercoledì 23 agosto 2017

Soldati robot

Marco Cedolin

I droni militari, cioè i robot dotati di armi letali o non letali, controllati in remoto dall'essere umano sono ormai realtà da molti anni e tutti i governi mondiali (compreso quello italiano) hanno investito cifre stratosferiche per inserirli all'interno dell'organico dei propri eserciti. Si tratta di robot estremamente sofisticati che però per compiere le proprie "missioni" necessitano del controllo di un essere umano (magari seduto in poltrona a migliaia di km di distanza) che ne diriga le gesta. Non prendono decisioni autonome, non fanno scelte, obbediscono e basta, come un personaggio sulla console di un videogioco....

martedì 22 agosto 2017

L'Italia che crolla a pezzi

Marco Cedolin

Il terremoto di ieri ad Ischia, con il suo carico di crolli, morti e feriti, ripropone come ormai avviene dinanzi ad ogni nuovo sisma, la polemica concernente lo stato di degrado in cui versa larga parte del patrimonio immobiliare italiano, spesso costruito senza alcun criterio antisismico ed alcune volte perfino figlio dell'abusivismo edilizio...

lunedì 21 agosto 2017

Schizofrenia

Marco Cedolin

Quanta confusione in questa Europa globalizzata figlia di Schengen. L'Europa multietnica e multiculturale che ha fatto dell'accoglienza una ragione di vita, che detesta i muri e sanziona chiunque li costruisca, che guarda alla libera circolazione delle persone e delle merci come al proprio mantra, che dispensa lezioni sui diritti al mondo intero e ogni giorno si bea del proprio essere cosmopolita ed aperta a qualsiasi genere di diversità....

domenica 20 agosto 2017

La nuova via della seta, fra realtà e ombre cinesi

Marco Cedolin

Spesso negli ultimi quattro anni, da quando nel settembre 2013 il neoeletto presidente cinese Xi Jinping annunciò al mondo intero il proprio progetto “One Belt One Road” (una cintura una strada), consistente in un mastodontico sforzo economico volto ad incrementare i collegamenti infrastrutturali fra la Cina ed il resto del globo ed espandere la sfera d’influenza cinese in maniera significativa, si è parlato della costruzione di una nuova Via della seta....

sabato 19 agosto 2017

Ipocrisia

Marco Cedolin

In tutta onestà non mi riesce di comprendere se ogni volta che avviene un attentato sanguinoso, come quello accaduto  a Barcellona due giorni fa, ad inquietarmi maggiormente sia la pena per le vittime innocenti e le loro famiglie o il corollario d'ipocrisia che regolarmente fa da contorno alla strage....

venerdì 18 agosto 2017

Progresso

Marco Cedolin

A Mumbai, in India i cani stanno diventando blu, dello stesso colore del fiume Kasadi che a causa delle sostanze chimiche in esso riversate ha cambiato tinta, mentre i pesci muoiono ed i pescatori si scoprono disoccupati. I cani finora lamentano soltanto variazioni cromatiche, probabilmente a causa del contatto con l'acqua contaminata, dal momento che è ancora presto per riscontrare danni alla salute dei poveri animali, così come a quella della popolazione....

giovedì 17 agosto 2017

ISIS d'America

Marco Cedolin

Per anni abbiamo stigmatizzato con parole dure il feroce comportamento delle "bestie" dell'ISIS, impegnate a distruggere statue e monumenti antichi delle regioni sotto il loro controllo, dispensando a pioggia la nostra indignazione e vantando il nostro status (occidentale) di civiltà moralmente ed eticamente superiore.
Ma in questi giorni proprio gli americani (moralmente superiori per antonomasia anche all'interno del mondo occidentale) si scoprono improvvisamente molto più vicini alle bestie dell'ISIS di quanto mai avrebbero potuto supporre....

mercoledì 16 agosto 2017

I videogiochi riducono il cervello

Marco Cedolin

Potrebbe sembrare una pagina di Lercio o di qualche altro "giornale" satirico, invece si tratta di una ricerca del Dipartimento di psicologia dell’Università di Montreal e quello di psichiatria della McGill University, all'interno della quale si sostiene che in un campione di soggetti fra i 18 ed i 30 anni....

martedì 15 agosto 2017

Lesa maestà

Marco Cedolin

Tutti i personaggi pubblici, ed i politici  in particolare, sono da sempre oggetto delle critiche o dei complimenti espressi dal popolo che dal basso della propria condizione di subalternità altro non può fare, se non applaudire od inveire di fronte alle esternazioni portate dalla gente che conta....

lunedì 14 agosto 2017

Vanno in ferie anche gli scafisti

Marco Cedolin

Tutto sommato potrebbe essere una buona notizia, almeno a giudicare dai numeri della tratta di esseri umani in direzione del Belpaese che nelle ultime settimane si sono notevolmente ridotti. Larga parte degli scafisti delle ONG che lavorano nel Mediterraneo, con in testa i capoclan di Medici Senza Frontiere, indispettiti dal codice Minniti....

domenica 13 agosto 2017

Assassiniamo anche gli animali

Marco Cedolin

Dopo avere ucciso il buon senso, il buon gusto, la sovranità, le nazioni, le prospettive di futuro, la fantasia e la gioia di vivere, iniziamo anche ad ammazzare gratuitamente anche gli animali, ribadendo la totale incapacità dell'uomo moderno di coesistere sul pianeta insieme alle altre speci viventi, ogni qualvolta la coesistenza non si basi su un rapporto di predazione e sfruttamento.
Gli agenti del Corpo forestale della Provincia autonoma di Trento hanno infatti ammazzato ieri....

sabato 12 agosto 2017

La gogna mediatica

Marco Cedolin

James Damore,  ingegnere di Google, viene licenziato in tronco dall'azienda e messo alla berlina sui media come sessista per avere diffuso sulla mailing list aziendale una lettera in cui sosteneva esistessero delle differenze biologiche fra gli uomini  e le donne che rendevano gli uni e le altre più adatti o meno a determinati mestieri....

venerdì 11 agosto 2017

I nemici della lingua italiana

Marco Cedolin

Nei decenni passati a deturpare  in maniera orribile la lingua italiana erano soprattutto i vocaboli di origine statunitense che facevano tanto manager rampante, i quali spopolarono prima in ambito aziendale per poi invadere il giornalismo, la TV, i bar e purtroppo anche il lemmario del cittadino, non prima di essere stati sdoganati anche sui vocabolari che contano.
Oggi invece l'assalto a quello che resta della lingua italiana arriva dai dirittoumanisti radical chic modello Boldrini....

giovedì 10 agosto 2017

La vita dentro ad una Punto blu

Marco Cedolin

L'odissea di Silvana Barbera e suo marito Giusto Morello, costretti a vivere a Palermo all'interno di una vecchia Punto da tre anni, dopo che lui ha perso il lavoro e la coppia non è più riuscita a pagare l'affitto e le bollette, non rappresenta un caso isolato in questa Italia delle contraddizioni, dove a parole si predicano l'accoglienza ed il rispetto per l'essere umano, mentre nei fatti impera l'indifferenza delle istituzioni.....

mercoledì 9 agosto 2017

112 un pasticcio all'italiana

Marco Cedolin

Spesso non basta copiare gli americani per avere successo in un'iniziativa, soprattutto qualora lo si faccia maldestramente come troppo spesso avviene in questo disgraziato paese.
Il pasticciaccio non riguarda qualche cartella esattoriale o il codice di comportamento da tenere in spiaggia, ma qualcosa di maledettamente più serio, cioè i numeri per le emergenze che possono salvare la nostra vita e quella dei nostri cari....

martedì 8 agosto 2017

A Marcinelle gli italiani andavano a lavorare

Marco Cedolin

Per le istituzioni italiane, ormai ridotte allo sfascio e trasudanti livore nei confronti dei cittadini che le mantengono con tutti i loro privilegi da sceicchi, ogni occasione è buona per tentare di giustificare la scellerata politica dell'immigrazione selvaggia che sta sprofondando  il paese nel caos,  ma arricchisce a dismisura la sinistra al caviale e buona parte dell'universo cattolico del buonismo peloso.
Anche oggi, in occasione dell'anniversario della tragedia di Marcinelle, dove persero la vita 136 minatori italiani....

lunedì 7 agosto 2017

Un'estate un po' così

Marco Cedolin

Sarà colpa di queste ultime settimane di canicola fuori scala (così fuori scala da avere indotto perfino la sospensione degli aerosol nei nostri cieli), anche per le torride estati italiane a cui ormai siamo abituati, o più semplicemente di quel senso d'irrealtà che l'estate porta sempre con sé, ma ormai quasi quotidianamente stiamo continuando a sperimentare cose che travalicano di gran lunga l'immaginabile.
Nel ragusano i pompieri si sostituiscono ai piromani  ed appiccano incendi, per prendere lo stipendio andando poi a spegnerli....

sabato 5 agosto 2017

Con le Ferrovie ogni viaggio è un'avventura

Marco Cedolin

Nell'inverno del 2009, quando in seguito alle nevicate svariate migliaia di viaggiatori furono abbandonati a sé stessi senza luce e riscaldamento e rischiarono l'assideramento, l'allora Ad delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti consigliò ai passeggeri di portarsi da casa coperte e panini....

venerdì 4 agosto 2017

Geneticamente modificati

Marco Cedolin

Abbiamo parlato qualche giorno fa della nuova tecnica del Crispr che potrebbe permettere di modificare il Dna degli embrioni umani, e lo abbiamo fatto con un piede nel futuro, astrologando sui bimbi del domani, "ordinati" su misura un po' come oggi si fa con l'automobile. Ma la tecnica di editing genetico è già ampiamente utilizzata per la ricerca scientifica di base in diversi laboratori....

giovedì 3 agosto 2017

Scafisti d'alto bordo

Marco Cedolin

Con il caso della nave Iuventa dell'Ong tedesca Jugend Rettet, bloccata a Lampedusa e sequestrata su richiesta della Procura di Trapani con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina iniziano ad aprirsi ufficialmente alcuni squarci di luce sul mondo delle ONG che prosperano grazie al traffico di essere umani nel Mediterraneo....

mercoledì 2 agosto 2017

Quando le bombe portano lavoro

Marco Cedolin

Nel Sulcis, in Sardegna, vicino alla cittadina d'Iglesias, ha sede la ditta tedesca Rwm, fra le aziende leader nel settore degli armamenti, che oltre ad essere fornitore della Difesa italiana, rifornisce l'Arabia Saudita delle micidiali bombe Mk83 prodotte proprio in Sardegna ed utilizzate nella guerra contro lo Yemen, condannata tanto dall'Onu quanto dalla UE...

martedì 1 agosto 2017

Chi gestisce le migrazioni

Marco Cedolin

Agli osservatori più attenti (e forse anche ai meno attenti) dovrebbe essere balzato all'occhio il fatto che negli ultimi giorni, pressapoco da quando è iniziato il braccio di ferro fra le ONG ed il governo riguardo al nuovo codice di condotta, sono miracolosamente spariti non solo gli sbarchi di migranti nei nostri porti, ma anche le situazioni di emergenza nel Mediterraneo....

lunedì 31 luglio 2017

Davvero fra 50 anni saremo tutti vegani?

Marco Cedolin

Lo spunto per porsi una domanda di questo genere lo offre una fiction della BBC dal titolo "The carnage" (la carneficina) che trastullandosi a giocare fra il serio e il faceto lancia la provocazione, immaginando un mondo del futuro pacifico nell'animo, dove i "mangiatori di carne" saranno un retaggio del passato e gli anziani che hanno passato la propria giovinezza fra grigliate ed abbuffate di formaggi sono sottoposti a sedute di psicoterapia per vincere la vergogna e disintossicarsi....

domenica 30 luglio 2017

Un mestiere difficile

Marco Cedolin

Il deputato del PD Ludovico Vico  (sembra uno scioglilingua) ha annunciato la propria intenzione di denunciare i manifestanti freevax  (che lui immagina fossero novax) che stando alle sue parole lo avrebbero spintonato, gli avrebbero urlato contro ed infilato nella giacca dei volantini che lui, stanco per la seduta alla Camera, non ha in tutta evidenza trovato il tempo di leggere.....

sabato 29 luglio 2017

La vera sfida è disegnare gli italiani

Marco Cedolin

L'architetto Renzo Piano, stamattina ha pubblicato sul quotidiano Repubblica un suo disegno dove il Mediterraneo è un "foglio bianco" privo dell'Italia, invitando i lettori a disegnarvi, usando la propria immaginazione l'Italia che più piacerebbe loro. Una sfida di fantasia o per molti forse una provocazione, introdotta dalle sue parole:
"Il Mediterraneo è un grande lago salato. Anzi un brodo di culture, da quelle nordiche a quelle orientali, arabe ed africane. E l’Italia è lì nel bel mezzo a prendere il sole, e a congiungere i paesi del nord, con quelli del sud. Per questo è così bella e così fragile.....

venerdì 28 luglio 2017

Il bimbo? Lo scegli come vuoi tu

Marco Cedolin

Sembra avvicinarsi sempre più nel tempo il momento in cui i genitori (uno o due poco importa) potranno scegliere il proprio bambino su misura, con la sola limitazione imposta dalla grandezza del proprio portafoglio. Occhi verdi, azzurri o nocciola, capelli biondi, castani o rossi, nasino all'insù, a patata o aquilino, ma anche quoziente intellettivo ai massimi livelli, fisico atletico, vista da falco e optional di ogni genere, così come accade quando si acquista un'automobile....

giovedì 27 luglio 2017

Vaccini obbligatori: questione di fiducia

Marco  Cedolin

Il governo ha annunciato oggi, tramite il ministro per i Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro, la decisione di porre la fiducia sul decreto legge Lorenzin concernente le vaccinazioni obbligatorie, già approvato al senato la scorsa settimana....

Mare Nostrum

Marco  Cedolin

È consaputo come tutte le organizzazioni  (Stato italiano, scafisti legalizzati delle ONG e scafisti illegali di piccolo cabotaggio)  occupate nella tratta dei migranti considerino il Mediterraneo una sorta di "mare nostrum" dove non è tollerata la minima ingerenza da parte di nessuno....

mercoledì 26 luglio 2017

La rivolta degli scafisti

Marco Cedolin

Neppure il nuovo codice di condotta  pesantemente annacquato e recentemente stemperato in tutti i suoi punti più salienti, per compiacere la galassia delle associazioni nazionali ed internazionali che sulla tratta dei migranti costruiscono il proprio reddito, sembra soddisfare lo smodato appetito delle ONG.
Oggi in una riunione a porte chiuse, durata quasi due ore, tra le organizzazioni non governative impegnate nelle operazioni di ricerca....

martedì 25 luglio 2017

Un chip nella tua mano

Marco Cedolin

Avevamo analizzato in un articolo di alcuni anni fa il mondo della tecnologia Rfid, le sue potenzialità ed il suo tanto progressivo quanto silenzioso ingresso nelle nostre vite.
L'inserimento di chip sottocute per svolgere uno svariato numero di funzioni è ormai da tempo una realtà in continua evoluzione, ma sembra ancora lontano dal dilagare nella società, grazie alla riluttanza della maggioranza della popolazione a subire innesti all'interno del proprio corpo e al fatto che chi propone questo tipo di tecnologia non ha ancora deciso di usare in maniera concreta il ricatto occupazionale, l'unica arma veramente in grado di farlo diventare un fenomeno di massa....

lunedì 24 luglio 2017

In prigione senza passare dal via

Marco Cedolin

Durante le manifestazioni e gli scontri che fecero da corollario al G20 di Amburgo qualche settimana fa, fece notizia il fermo dell'eurodeputata Eleonora Forenza e di un'altra ventina di manifestanti italiani, quasi tutti rilasciati nel giro di poche ore.
Nulla è circolato invece sul mainstream riguardo a due ragazzi di Feltre, evidentemente meno introdotti nei circoletti che contano, che da un paio di settimane marciscono nei carceri tedeschi, con il serio rischio di albergarvi per tutta l'estate....

domenica 23 luglio 2017

Venezuela sempre più nel mirino

Marco Cedolin

Non è un mistero il fatto che dopo la morte di Chavez gli Stati Uniti e l'Occidente abbiano percepito la maggiore vulnerabilità di un Paese come il Venezuela, da lungo tempo inviso a Washington, cambiando di conseguenza le strategie per sovvertirne la leadership e riportarlo nell'alveo dei propri servitori.
Se ai tempi di Chavez, forte di un consenso popolare plebiscitario, l'unica strada percorribile era quella dell'annientamento fisico del leader, probabilmente andato a buon fine, oggi le cose sono cambiate. 
Maduro, pur continuando a procedere nel solco del suo predecessore non possiede certo lo stesso carisma e la medesima popolarità, rendendo di fatto praticabile la via della rivoluzione colorata un tempo preclusa....

venerdì 21 luglio 2017

Cattivi maestri

Marco Cedolin

Ormai non passa giorno senza che i media mainstream dispensino almeno un articolo o un servizio a sostegno del zoppicante decreto Lorenzin che in tutta evidenza ha molto bisogno di quell'aiutino che solo una buona marchetta può dare. Spesso si tratta di violente e ferali epidemie di morbillo, presentate con l'enfasi che spetterebbe alla peste bubbonica o al vaiolo, altre volte della morte di un bimbo (poco importa se avvenuta mesi prima) gravemente ammalato che nel suo sfortunato decorso clinico ha contratto anche il morbillo, o ancora del tetano comparso in un bambino non vaccinato. Ma oggi la Stampa ha deciso di alzare il tiro e scagliarsi perfino contro quei Vip.....

giovedì 20 luglio 2017

I populisti? Tutta colpa dei social network

Marco Cedolin

Nella giornata in cui i giudici del Tribunale di Roma trasformano "mafia capitale" in una marachella goliardica delle coop rosse e Tito Boeri riprova a convincerci che l'immigrazione selvaggia rappresenta un valore aggiunto per il paese, fatti salvi naturalmente i capotreno che ormai vengono accoltellati a vista, bisogna pur trovare qualcosa per cui sorridere. Per riuscirci basta leggere il report del centro studi Epicenter, che per il secondo anno ha realizzato uno studio che misura l’indice del «populismo autoritario» in Europa.....

mercoledì 19 luglio 2017

La mafia è qui

Marco Cedolin

Ogni volta che come oggi ricorre l'anniversario della strage di via D'Amelio, nella quale venne assassinato il giudice Paolo Borsellino, così come quando cade l'anniversario dell'attentato di Capaci in cui venne massacrato il giudice Falcone, tutto il bestiario politico appollaiato nella porcilaia delle istituzioni si sente in dovere di prodursi in esternazioni di dubbio gusto su quanto la mafia sia un pericolo ferale da combattere con ogni mezzo, su come sia necessario fare luce al più presto dove non si è accesa neppure una candela in 25 anni, su come vada incentivata la cultura della legalità e tante altre amenità sui generis....

martedì 18 luglio 2017

Dieci vaccini ma nessun panino

Marco Cedolin

Tutto quello che non è vietato diventa obbligatorio, potrebbe essere lo slogan di questo governo, intenzionato a regolamentare ed irregimentare qualsiasi aspetto della vita dei cittadini, un po' come fanno con i propri bimbi quei genitori troppo apprensivi che finiscono per rovinare la vita dei frugoletti con le loro ossessioni.....